ver. 2.5 - 2019 69

   Corso di Contrabbasso


Strumento cordofono appartenente alla famiglia degli archi (violini, viole e violoncelli). Alto circa 1,80 m, può avere 4 o 5 corde accordate per quarte ed è uno strumento traspositore in quanto l'esecutore legge un'ottava sotto alla notazione reale. Entrato in uso verso la fine del 17° sec., accanto al violone, suo diretto antenato, rimase confinato a lungo al raddoppio del basso e sostegno dell'armonia, funzione dalla quale si svincolò solo grazie a Mozart, Boccherini e Beethoven.
Nel Novecento ha trovato anche largo utilizzo nella musica jazz, suonato senza archetto pizzicando le corde con le dita. Il termine può essere usato anche con funzione appositiva, unito al nome di uno strumento musicale, per indicare la tipologia che all'interno di una famiglia strumentale produce i suoni più profondi (trombone contrabbasso, flicorno contrabbasso ecc.)

Obiettivi formativi   → Docenti


HOME | DIDATTICA | CERTIFICAZIONI | RICERCA | DOCENTI | ORCHESTRA | PRIVATISTI | MUSICARD©
Ultimo aggiornamento: 21 Aprile 2019